Sicurezza sul Lavoro

OBBLIGO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI IN TUTTI I LUOGHI DI LAVORO

L'introduzione della normativa italiana Valutazione di Rischi D.Lgs 81/2008 ha sostanzialmente modificato l'approccio alla gestione della sicurezza sui luoghi di lavoro. Le aziende si trovano a dover affrontare delle problematiche difficilmente superabili senza l'apporto di personale tecnico adeguatamente preparato, vista anche l'introduzione di una nuova serie di adempi-menti collegati .

Il documento di valutazione dei rischi aziendali :

Cos'è: è un documento che il datore di lavoro, ossia colui che detiene il potere di decisione e spesa nell'ambito aziendale, deve redigere dopo aver esami-nato il ciclo produttivo, congruità e sicurezza delle pro-prie attrezzature in relazione alla normativa vigente, rischi generali e specifici per i lavoratori.

Chi deve fare la valutazione dei rischi:

la valutazione dei rischi è un obbligo del Datore di lavoro , si deve fare in tutti i luoghi di lavoro, pubblici e privati (uffici, negozi, officine, cantieri ecc.), in cui opera anche un solo lavoratore. Completata l'analisi si deve redigere un documento contenente una relazione sulla valuta-zione dei rischi emersi, le misure di prevenzione e prote-zione attuate, l'elenco dei dispositivi di protezione indi-viduale o DPI e un programma scadenzato per il mi-glioramento della situazione di rischio.

Da anni attenti alla salute e alla sicurezza sui luoghi di lavoro, offriamo alle aziende anche con ridotte di-mensioni la possibilità di adeguarsi, al fine di assolvere con tempestività agli obblighi di legge. Assistiamo le aziende nella redazione del documento, nella valutazione degli interventi da realizzare, nella preparazione del personale attraverso corsi di formazione e informa-zione e in tutto ciò che è necessario per una corretta 

Valutazione di tutti i Rischi

Documento di valutazione dei rischi

E' il documento principale  che il DDL deve effettuare per l'individuazione  e gestione dei rischi in azienda. il Documento deve comprendere anche un piano di migliormanto

Piano di evacuazione gestione emergenza

In tutti i luoghi di lavoro è necessario creare delle procedure per la gestione di un eventuale emergenza a tal fine è utile individuare gli opportuni mezzi estinguenti, vie di fuga e formare in maniera appropriata i propri addetti

Stress lavoro correlato

Situazione lavorativa instabile, dissensi sul luogo di lavoro, paga e responsabilità non adeguate possono generare una situazione di stress sul luogo di lavoro. Al fine di prevenire questa condizione .supportiamo le aziende  con la redazione di un apposito documento  e, se necessario, con il supporto di uno psicologo

Valutazione del Rumore

81/08 sancisce l'obbligatorietà della misurazione dei livelli di esposizione dei lavoratori al rumore nel caso in cui sia stato valutato il superamento del Valore Inferiore di Azione di Lex,8h 80 dB(A) e Ppeak 135 dB(C) 

Valutazione delle Vibrazioni

81/2008, impone al Datore di Lavoro di effettuare una valutazione e/o misurazione dei livelli di vibrazioni a cui sono esposti i lavoratori, per determinare se costituiscono un potenziale rischio per la salute, ed attuare di conseguenza gli appropriati interventi di prevenzione e protezione. 

Rischio Chimico

La valutazione del rischio chimico è obbligatoria in tutte le aziende che utilizzano sostane o prodotti chimici. Ai sensi del Titolo IX del DLgs81/08 la valutazione può essere fatta o con uso di algoritmi oppure con campionamento e analisi successiva. .

Movimentazione Manuale dei carichi

Per movimentazione manuale si intende qualsiasi tipo di attività che comporti operazioni di sollevamento di un peso, ma anche le azioni di trascinamento, spinta o spostamento che possano dare origine a disturbi e patologie soprattutto a carico della colonna vertebrale, ma anche a carico delle articolazioni e dei muscoli. Va ricordato inoltre che fanno parte di questo titolo anche i rischi derivanti da movimenti ripetitivi e continuati, che possono dare origine anch'essi a patologie osteoarticolari, tendinee e muscolari anche gravi e perduranti.

Lavoratrici madri

il Datore di Lavoro , nella valutazione dei rischi effettuata ai sensi degli artt. 17 e 28 del D. Lvo 81/08, considerare anche i rischi per la salute e la sicurezza delle lavoratrici  in gravidanza o in allattamento, definendo le condizioni di lavoro non compatibili e le misure di prevenzione e protezione che egli intende adottare a tutela delle lavoratrici madri, dandone comunicazione alle dipendenti e al RLS. 

Rischio elettromagnetico

In un ambiente di lavoro ove vi siano sorgenti di interesse protezionistico, è in prima battuta da verificare nell'ambito della valutazione dei rischi, quali siano i lavoratori professionalmente esposti a CEM, per i quali saranno valevoli i livelli di azione contenuti nel D.lgvo 81/08, e quali lavoratori siano da considerarsi "popolazione generale", e per questi saranno da rispettare i livelli ICNIRP 98 cui alla Raccomandazione del Consiglio Europeo 12 luglio 1999.

.


.

.

.